• Rete Impresa sociale

  • l'ecosistema

  • opportunit√† e sinergie

  • valore sociale

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

COCEA

La Cooperativa Sociale C.O.C.E.A. della Spezia (Cooperativa Operatori culturali per l'educazione attiva) è stata costituita da un gruppo di insegnanti nel luglio 1979 con lo scopo di promuovere la ricerca e la sperimentazione in campo pedago¬gico – sociale – culturale. Dalla costituzione la Cooperativa opera nel settore dei servizi di carattere educativo, sociale e ricreativo, in collaborazione con vari Enti Pubblici e Privati, nel campo dell’infanzia, dell’adolescenza e nell’integrazione delle persone svantaggiate. Dal 2009 COCEA è conforme alla certificazione ISO 9001/2008 relativa alla pianificazione e gestione di servizi rivolti a bisogni individuali, centri diurni per minori e disabili, assistenza a disabili nella scuola pubblica. La cooperativa si rivolge sia al pubblico che a clienti privati, e offre anche il servizio di pulizia nei locali in cui svolge le proprie attività e il catering.
Si propone di promuovere il benessere e la qualità della vita in un’ottica di prevenzione del disagio sociale e delle condizioni che lo determinano; di promuovere l’integrazione sociale dei soggetti svantaggiati, nonché di valorizzarne le diverse abilità e svilupparle attraverso percorsi di riabilitazione, formazione, accompagnamento e reinserimento sociale attraverso l’offerta e l’accesso ad opportunità che mettano in evidenza le singole capacità, promuovendo la centralità dei fruitori dei servizi attraverso un’attenzione individualizzata ai loro bisogni impliciti ed espliciti.

 

Lindbergh


Nasce nel 2002 e vede all’interno del suo gruppo di lavoro professionisti di ampia esperienza negli ambiti di intervento in cui operativamente realizza la propria attività sociale.
Le attività progettate, realizzate e coordinate dalla Lindbergh, tutte in campo socio-educativo, si attuano in differenti ambiti; primo fra tutti quello del lavoro educativo con persone disabili. Gestisce due centri diurni socio-ricreativi per disabili dove sono realizzati numerosi laboratorio ed attività di integrazione sociale. In particolare la cooperativa gestisce dal 2004 il centro sociale per disabili dell’ambito 61 (capofila comune di Bolano) situato a Ceparana e conosciuto come “IL NUOVO VOLO”. Le attività coinvolgono venticinque persone e sono organizzate da otto educatori, un coordinatore e due psicologhe. Particolare attenzione meritano la gestione da parte dei ragazzi del centro della libreria “Il libro dei sogni” che svolge un servizio per tutta la cittadinanza e l’apertura di una bottega di manufatti artistici “Sognifattiamano”. Da settembre 2009, inoltre gestiste il centro socio educativo “ANTARES” in collaborazione con la cooperativa Cocea ed il consorzio COMETA su commissione della Fondazione Manlio Canepa ed il comune di Lerici. Anche in questo caso sono attivati numerosi laboratorio. Segnaliamo qui l’assemblaggio di piccoli profumi realizzato su commissione ed in collaborazione con il nuovo volo e l’apertura di un'altra bottega per l’esposizione dei manufatti a S. Terenzo (BottegAntares).

 

NESO


La cooperativa NESO nasce a Lerici nell'anno 2001 e opera nel settore dei servizi nautici. E' composta prevalentemente da barcaioli titolati che sono al servizio delle catenarie del Comune di Lerici per il trasporto degli utenti alle imbarcazioni ormeggiate nel porticciolo.
NESO offre altri servizi quali manovre di alaggio e varo mediante gru semovente che solleva fino a 15 tonnellate di peso, manutenzione imbarcazioni a terra, soccorso in mare e trasporto di materiali vari con mezzi speciali iscritti alla Capitaneria di Porto.
Essendo tutte le attività sopra descritte di carattere stagionale NESO amplia i propri servizi anche a terra e sviluppa attività per la manutenzione del verde e per la pulizia di immobili quali enti e scuole, collabora con altre cooperative del territorio come supporto alla logistica e attività di manutenzione delle strutture ,nell'intento di garantire ai propri soci lavoratori la continuità di un costante impegno operativo, alla fine di soddisfare uno dei ruoli di una Cooperativa sociale di tipo B.
Il progetto NESO è quello di ottimizzare le proprie risorse esistenti rimanendo in ogni caso una piccola cooperativa territoriale specializzata nei servizi al mare.
NESO offre ai propri soci lavoratori con storie di problematicità psicosociale opportunità di graduale responsabilizzazione, interazione, relazione e di superamento della esclusione sociale.
Oltre tutti i servizi suddetti la Cooperativa NESO avendo la sede sul molo di Lerici si occupa anche di fornire le informazioni al turismo indicando alberghi, ristoranti, percorsi turistici e informazione relative ai servizi alle persone offerte dalle cooperative con cui collabora.
In questi ultimi anni la Cooperativa ha inoltre partecipato alla realizzazione di eventi per la promozione del territorio quali REGATE INTERNAZIONALI MELGES per le quali ha curato dalla logistica alle manovre gru, all'inserimento dei team di vela presso le strutture ricettive del nostro territorio e organizzando inoltre il catering per gli equipaggi e ospiti.

 

EVERGREEN

EVERGREEN è un’iniziativa di agricoltura sociale finalizzata all’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. Il percorso è nato in seguito a diverse edizioni di un percorso formativo propedeutico allo svolgimento dell’attività agricola. Nel corso di tre annualità gli allievi hanno svolto oltre 600 ore di formazione teorico/pratica affrontando tutte le tematiche necessarie alla gestione di un’attività vivaistica. Il percorso è stato inoltre rafforzato da 4 mesi di work experiences presso alcune Aziende Agricole del territorio. Le competenze raggiunte dagli allievi sono tali da consentire la quasi totale autonomia nello svolgimento delle attività lavorative. Per alcuni l’esperienza presso le aziende agricole è stata particolarmente importante, tanto da consentire l’avvio di due borse lavoro presso le stesse. Attualmente partecipano al progetto 10 utenti seguiti da un’equipe di 5 educatori che si alternano nell’arco della settimana, coadiuvati da vari consulenti tecnici e volontari. Sono inoltre presenti 4 utenti in borsa lavoro. L’attività si svolge 5 giorni la settimana sia in serra che presso alcuni mercatini di settore per avviare la vendita dei prodotti coltivati. Il progetto è stato reso possibile dalla capacità di collaborazione tra diversi attori pubblici e privati che hanno realizzato una vera e propria rete di sostegno all’iniziativa e capace di individuare e ottenere le necessarie risorse finanziarie. L’obiettivo del progetto, realizzabile in tempi medio lunghi, è la nascita di una vera e propria attività imprenditoriale nel settore vivaistico in grado di garantire l’inserimento lavorativo (con modalità differenti caso per caso) degli utenti che stanno attualmente partecipando allo stesso progetto.

 

SOGNI FATTI A MANO

Nel 2011 è stata inaugurata la Bottega “sogni fatti a mano”, un'attività produttiva commerciale con l'obiettivo dell'integrazione poiché al suo interno vengono realizzati e commercializzati i prodotti non solo degli utenti ma anche dei loro familiari e dei volontari; inoltre l'esercizio si pone in collaborazione e al servizio della Comunità.

Le produzioni, tutte artigianali, variano in base alla creatività degli utenti ma anche in funzione delle necessità del funzionamento del Centro, ad esempio in questo laboratorio vengono realizzati gli oggetti venduti ai mercatini di Natale (altra attività realizzata in collaborazione con il territorio), piuttosto che in occasione della festa dell’Associazione dei genitori, oppure creati per omaggiare gli ospiti in occasioni di visite o feste. Sempre in questo laboratorio gli utenti possono realizzare oggetti per l'arredo del CSE o del loro ambiente di vita, regalini da fare ai loro familiari o amici. Sono attive inoltre collaborazioni con partner del territorio, ad es. sono stati realizzati gadget da allegare ai prodotti dolciari dalla locale ditta Baldassini.  

 

 LIBRERIA DEI SOGNI

La libreria “Il libro dei Sogni”, aperta nel 2006, è sicuramente un esempio unico in ambito ligure - ma sicuramente uno tra i pochi a livello nazionale - di conduzione diretta da parte di persone disabili.

 Si tratta di un tipo di gestione che contribuisce allo sviluppo di una cultura dell’integrazione offrendo al diversamente abile l’opportunità di percepirsi -ed essere percepito- in qualità di “lavoratore” in un contesto di tipo occupazionale e produttivo socialmente riconosciuto, con l’assunzione di uno status di “membro attivo e costruttivo della società”.

Nel contempo la libreria offre un servizio, altrimenti mancante, alla comunità di Ceparana e della Bassa Val di Vara.

Nata come laboratorio occupazionale del Centro socio-educativo “Il nuovo volo” di Ceparana, grazie all’impegno, alla costanza dei disabili e alla professionalità degli educatori, la libreria ha avuto la possibilità di farsi apprezzare proponendo nel tempo sia eventi che servizi alla clientela. 

“Il libro dei sogni” infatti si propone come luogo di incontro e di approfondimento organizzando momenti di lettura, incontri con gli autori, proponendosi come spazio dedicato ai bambini, oltre che, naturalmente, offrire servizio di vendita, con una vasta gamma di libri dedicati ai bambini, ricevere ordinazione di libri, fare fotocopie.  

L’esperienza è stata fortemente voluta, resa realizzabile e sostenuta dall’Ambito 61 (comuni di Bolano, Follo, Riccò e Calice) dall’Assessore Riccardo Arzo, dall’assistente sociale Patrizia Tempesti e dall’associazione dei familiari “Su la Testa”.

 

BOTTEGA ANTARES

L’idea di aprire un negozio nel quale poter vendere i manufatti dei laboratori nasce dall’incontro di più volontà: da una parte si delinea come l’adeguato contesto per rendere produttivi i manufatti dei laboratori, voluta ardentemente dalle persone che frequentano i laboratori stessi e il Centro Antares in generale; d’altra parte è innegabile che i famigliari abbiano sempre vissuto la possibilità di aprire un negozio che si prestasse all’inserimento lavorativo, come un sogno a coronamento del percorso di autonomia dei propri cari. E’ per questo che il progetto in tutte le sue fasi è stato costruito nella collaborazione più stretta, dove ognuno ha potuto portare ciò che è, per crescere assieme: nelle giornate di chiusura del Centro le famiglie si impegnano costantemente a garantire l’apertura della Bottegantares. Gli obiettivi principali perseguiti attraverso una costante attività quotidiana di apertura della bottega per quattro ore mattutina sono: imparare a rispettare orari e consegne: apertura e chiusura della struttura, imparare ad attendere alle mansioni relative ai ruoli ricoperti (responsabile chiavi, responsabile materiali laboratorio, responsabile materiale pubblicitario, responsabile ordinazioni, ecc), responsabilizzare rispetto ai locali, alla loro pulizia e ai materiali con cui si entra in contatto (le chiavi, la cassetta della cassa, il libretto delle ricevute, ecc.), imparare le competenze di base per seguire in gruppo un laboratorio artigiano e una bottega (accogliere i clienti, illustrare il lavoro, prendere ordinazioni, fare ricevute, confezionare pacchetti regalo, portare avanti il lavoro di produzione e rifinitura prodotti), migliorare le competenze relazionali sia nel lavoro di gruppo, sia nei confronti della clientela con il supporto dell’educatore di riferimento.